Pensiamo sostenibile, pensiamo verde

Un “concept” dove i valori si sviluppano attraverso soluzioni e tecniche per consentire di pensare verde e agire in modo sostenibile anche in ambiente urbano su piccole o minuscole superfici o spazi spesso trascurati. Un sistema integrato che consente di coltivare anche in habitat ristretti che non avremmo mai pensato di poter mettere …a frutto, con la “coltura del bello”.

Ecco … si può pensare verde e agire sostenibile per rendere i nostri spazi e le nostre città più belle, vivibili e anche produttive.

Un orto forse ci salverà

    È la crisi globale che ci porterà a rivalutare gli orti urbani per maggiore sicurezza alimentare.
    All’epoca della 2a guerra mondiale c’erano in Italia gli “Orti di guerra”, negli USA i “Victory Garden” , in UK i “Dig for Victory” (“Zappa per la vittoria”). Fenomeni di aggregazione sociale nati per esigenze di sopravvivenza.

    A Detroit, la città dell’automobile, ( grave crisi nel 2008) non si parla più di “aree abbandonate” per definire le fabbriche dismesse, si preferisce parlare di “spazi aperti” dove si stanno insediando “community garden” cioè orti sociali.
    A Toronto già oggi il 40% degli abitanti coltiva l’orto.

  • Orti urbani e riciclo -così la green economy sfida la crisi
  • Orti da parete -la sfida verticale all’assalto del cemento
  • Community garden -l’orto collettivo
  • Orti urbani e sociali -una nuova dimensione di socialità
  • Corsi di urban farming -work and life balance
  • Horticultural Therapy -una vitale terapia di recupero nei confronti di persone con difficoltà
  • Cura dell’orto -sensazione di rinnovamento e resistenza alla vita

Gli orti urbani ispirati alla biodiversità

La consapevolezza di avere intorno a sé una complessità vivente ricca di biodiversità, genera una evidente sensazione di consapevole e inconscio benessere.

Si può personalizzare un orto attingendo alla biodiversità non tanto negli agro ecosistemi convenzionali (cultivar commerciali) quanto in quelli legati al passato (varietà locali di vecchie cultivar).
Con le vecchie varietà di ortaggi ci proponiamo come “agricoltori custodi” (biodiversità culturale).
C’è una soddisfazione nella sua unicità, un desiderio di creatività ed espressività.

Quali sono i vantaggi dell’Urban Farming come esercizio quotidiano?

  • Vantaggi Sociali
  • Vantaggi Ambientali
  • Vantaggi Economici

Saremo 9 Miliardi.
Oggi che siamo solo 7 miliardi ci sono 900 milioni di persone sottonutrite.
Come e dove coltiveremo per sfamare altri 2 miliardi di persone?

ESEMPI DI URBAN FARMING

  • Verde verticale
    Così come le città si sviluppano in verticale anche il verde si sviluppa di conseguenza
  • Verde Urbano
    Parchi, parchetti, aiuole fiorite, i comuni provvedono in questo modo ad offrire una boccata di
  • Verde verticale
    Con un po’ di attenzione nella scelta delle piante giuste, è possibile addirittura coprire intere
  • Verde Urbano
    Un balcone fiorito non è solo un motivo di orgoglio ma anche un messaggio forte